Ecobonus 50%

Sconto in Fattura 50%

Puoi pagare i tuoi nuovi serramenti la metà cedendo il credito ecobonus

L’Ecobonus è un credito concesso dallo Stato italiano ai cittadini sotto forma di detrazioni fiscali. Viene erogato per tutti quegli interventi atti a migliorare la classe energetica di un edificio, arrivando a coprire per i serramenti di una singola unità immobiliare, il 50% delle spese totali sostenute fino a un limite massimo di 60.000 euro.

Di base, questa detrazione può essere ripartita in egual misura su un periodo di 10 anni; in alternativa è possibile cedere il proprio credito, pari quindi alla detrazione Irpef spettante, al fornitore dei beni e dei servizi necessari alla realizzazione degli interventi, come pagamento parziale del corrispettivo previsto ricevendo di fatto uno Sconto in Fattura del 50%.

In questo modo si otterrà un vantaggio immediato, ovvero una riduzione sull’intero importo di acquisto, senza dover aspettare di recuperare il 50% della spesa nei 10 anni previsti dalla normativa.

Ristrutturazione 50%

Finestre Nuove a Metà Prezzo ? Affidati ai nostri consulenti per valutare la possibilità di accedere allo Sconto in Fattura del 50% sull’acquisto dei tuoi nuovi infissi.

Infissi, Velux, porte Blindate e Porte Interne possono essere detratte al fino al 50% grazie al Bonus Casa e da noi puoi anche optare per la Cessione del Credito con Sconto Immediato in Fattura.

È importante sottolineare che il Governo permette di cedere queste detrazioni al fornitore di beni e servizi che realizza gli interventi migliorativi. Tale operazione è denominata Cessione del credito, ed è valida sia per l’Ecobonus che per il Bonus Ristrutturazione. Nel secondo caso per poter usufruire dello Sconto in Fattura serve un titolo edilizio aperto al momento dei lavori.

Come funziona la cessione del Bonus ristrutturazione?

Il Bonus Ristrutturazione è un credito concesso dallo Stato tramite detrazioni fiscali. Viene erogato per i lavori di ristrutturazione edilizia eseguiti entro il 31 dicembre 2024, inclusa la sostituzione dei serramenti, a condizione che questa comporti una diminuzione dei valori di trasmittanza termica degli infissi.

Tale detrazione arriva a coprire, per i serramenti di una singola unità immobiliare, il 50% delle spese totali sostenute fino a un importo massimo di 96.000 euro. Solitamente la detrazione fiscale può essere ripartita in egual misura in un periodo di 10 anni; in alternativa è possibile cedere immediatamente il proprio Bonus Ristrutturazione, pari quindi alla detrazione Irpef spettante, al fornitore dei beni e dei servizi necessari alla realizzazione degli interventi, come pagamento parziale del corrispettivo previsto.

In questo modo si otterrà un risparmio istantaneo sull’intero importo di acquisto, senza dover aspettare 10 anni di sgravi fiscali per recuperare il 50% della spesa.

Preoccupato per tutta la Burocrazia necessaria ?

Se la burocrazia ti spaventa, puoi stare tranquillo: penseranno a tutto i nostri esperti, mentre tu potrai godere liberamente dei vantaggi derivanti dall’installazione delle nuove finestre ad alta efficienza energetica e del ritrovato benessere in casa.

RICHIEDI PREVENTIVO

Cedere il credito Ecobonus o il Bonus Ristrutturazione è facile e conveniente

Usufruire di questa opportunità è semplicissimo, perché saremo noi stessi a verificare se possiedi i requisiti per accedere alle detrazioni e, in caso positivo, a occuparsi di tutte le pratiche necessarie per una corretta cessione del credito Ecobonus.

Se la burocrazia ti spaventa, puoi stare tranquillo: penseremo a tutto noi, mentre tu potrai godere liberamente dei vantaggi derivanti dall’installazione delle nuove finestre ad alta efficienza energetica e del ritrovato benessere in casa.

RICHIEDI PREVENTIVO

Superbonus 110%

Come funziona il SuperBonus 110% – Cambiare i serramenti GRATIS migliorando l’efficienza energetica

La Legge di Bilancio 2022 contiene alcune importanti novità e rimodulazioni relative al noto Superbonus 110.

Com’è risaputo, il Superbonus rappresenta uno dei punti salienti del c.d. Decreto Rilancio introdotto nel 2020. La rimodulazione introdotta nel 2022 prevede il mantenimento del 110% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022 a patto che al 30 giugno 2022 siano completati i lavori per il 30% del valore complessivo. Il 110% scende al 70% per le spese sostenute nell’anno 2024 e al 65% per quelle sostenute nell’anno 2025.

L’estensione temporale della possibilità di applicazione del 110% per piccoli condomini e IACP (Istituti autonomi case popolari) e cooperative può arrivare al 31 dicembre 2023 purché al 30 giugno 2023 siano stati effettuati lavori per almeno il 60% dell’intervento complessivo. Il 110% scende al 70% per le spese sostenute sostenute nell’anno 2024 per arrivare al 65% per quelle sostenute nell’anno 2025.

Più nel dettaglio, l’applicazione del Superbonus del 110% è possibile per gli interventi effettuati da:

Condomìni

Persone fisiche, per un “numero massimo di due unità immobiliari” (al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, su singole unità immobiliari e relativamente agli interventi trainanti)

IACP (Istituti Autonomi Case Popolari)

Cooperative di abitazione a proprietà indivisa

Associazioni e società sportive dilettantistiche (condizione valida solo per gli spogliatoi)

Organizzazioni non lucrative di utilità sociale, nel caso di interventi realizzati su immobili che rientrano nelle categorie catastali B/1, B/2 e D/4 (come ospedali, caserme, conventi, case di cura).

Solo applicando uno dei seguenti interventi trainanti relativi all’intero edificio si potrà usufruire del Superbonus del 110% per i lavori in casa:

Isolamento di almeno il 25% delle superfici opache che interessano l’involucro dell’edificio (il cosiddetto “cappotto termico”).

Per i condomini, la sostituzione delle caldaie esistenti con impianti centralizzati a condensazione, in pompa di calore o geotermici per il riscaldamento – a condizione che rispettino i requisiti richiesti (e anche in combinazione con il raffrescamento e la fornitura di acqua calda sanitaria abbinati ad impianto solare fotovoltaico);

Per la singola unità abitativa, la sostituzione delle caldaie esistenti con impianti in pompa di calore o a condensazione per il riscaldamento che rispettino i requisiti richiesti (anche in combinazione con il raffrescamento e la fornitura di acqua calda sanitaria abbinati ad impianto solare fotovoltaico);

Attenzione: solo in questo caso sarà possibile beneficiare del Superbonus al 110% per i serramenti che verranno installati congiuntamente a uno degli interventi primari sopraelencati. Questa è l’unica condizione che permetterà, sfruttando per gli infissi il Decreto Rilancio, di installare le nuove finestre gratis e beneficiare del Bonus 110 per i serramenti.

Richiedi un preventivo

Se vuoi richiedere informazioni o ricevere un preventivo sui nostri prodotti come finestre, porte o serramenti compila il modulo sottostante e ti risponderemo il prima possibile.

RICHIEDI PREVENTIVO

Dove puoi trovarci

Vieni a trovarci nel nostro punto vendita a Bologna, in via Jussi 75/C, 75/D, 77/A! Oppure contattaci al link qui sotto per richiedere maggiori informazioni, verrai ricontattato al più presto.

CONTATTACI QUI